Volvo chiede responsabilità prima di lanciare le auto a guida autonoma

Oggettivamente, è un’osservazione che si sono fatti in molti, sia nel settore automotive che negli ambienti dei consumatori. Le auto autonome sono sicure? Cosa accadrà quando verranno davvero lanciate sul mercato? La domanda risulta ancora più importante se a farsela è l’amministratore delegato di una società come Volvo. Hakan Samuelson definisce come irresponsabile il lancio di queste vettore, qualora non fossero completamente sicure. Sarebbero in pericolo non solo la fiducia di pubblico e istituzioni legislative, ma anche molte vite e dati personali.

Abbiamo una responsabilità, e ce l’ha chiunque lavoro nel settore, perché altrimenti il rischio è quello di uccidere una tecnologia che potrebbe essere il miglior salvavita nella storia dell’auto.

Queste parole accompagnano la nuova campagna informativa che desidera porre nuovamente – e più forte – l’accento sui rischi di guida in stato di alterazione. Dall’ebbrezza all’uso di droghe, ma anche distrazioni come l’uso dello smartphone o l’eccesso di velocità. L’impegno informativo, secondo Volvo, deve andare di pari passo con lo sviluppo tecnologico. Così come cambia lo stile di vita, così deve anche evolversi tutto quanto ruota attorno alla sicurezza stradale.

Share

Guarda anche...