Smart, stop alla commercializzazione in Usa e Canada

Si sta per chiudere, a detta del Washington Post, l’era della Smart nel nord del continente americano. Pare che nel 2020 infatti Daimler sia intenzionata a stoppare le vendite di Smart in Stati Uniti e Canada. La decisione la si dovrebbe al calo del mercato perle piccole (ma vista la fascinazione per i macchinoni, la cosa non stupisce), e anche all’elevato costo per la certificazione.

Nel complesso però, non si dovrebbe trattare di una sorpresa. Come accennato, in Usa vi è sempre stata maggiore fascinazione le auto di grossa cilindrata: muscle car, ma negli ultimi anni soprattutto suv e simili.

Negli anni, inoltre, anche le auto più imponenti hanno fortemente migliorato le loro qualità in termini di consumi e inquinamento. È quindi, per molti, venuto meno lo spunto principale che portava a utilizzare vetture più piccole. Resterà da vedere che cosa significherà questo per tutto il settore automotive europeo che nel Nord America esporta e/o produce vetture dipiù piccola cilindrata. Si contagerà anche a quelle che per noi sono citycar, o resterà limitato a una vettura particolare come la Smart?

Share

Guarda anche...