Opel continua a connettere

First available in the trendy ADAM family: Opel now offers vehicle-integrated wireless charging for selected smartphones.

Opel continua nella sua opera di “connettivizzazione” delle proprie auto. Non solo il Costruttore di Russelsheim continua a presentare vetture nuove, ma anche a renderle più connesse. Debutta infatti sulla Adam, la citycar quella glamour, il caricatore wireless integrato per gli smartphone, ponendo fine a prese, cavetti e relativo disordine. E insieme al sistema Opel OnStar, alla tecnologia di infotainment IntelliLink, all’integrazione del telefono grazie a CarPlay e Android Auto, Adam si posiziona all’avanguardia per connettività, soprattutto se consideriamo il suo segmento di mercato.  

Disponibile su tutte le versioni della vettura con l’unica eccezione del modello base, il sistema di ricarica wireless è disponibile a richiesta a 150 Euro. Grazie a questo accessorio, basterà  posizionare lo smartphone sul caricatore integrato nella console centrale e la ricarica wireless inizierà immediatamente. La ricarica wireless (nota anche come ricarica induttiva) sfrutta un campo elettromagnetico per trasferire energia tra due oggetti attraverso una stazione di ricarica. L’avvolgimento induttivo nel caricatore crea un campo elettromagnetico alternato mentre la seconda bobina a induzione presente nel dispositivo portatile converte l’energia magnetica in energia elettrica, utile per caricare la batteria.

Grazie alle docking station, la tecnologia è disponibile anche su molte automobili; tuttavia la docking station deve comunque essere cablata all’interno dell’impianto elettrico della vettura; e, a seconda di dove e come è installata, può disturbare i movimenti del guidatore o interferire con l’impianto elettrico di bordo. L’ideale è ovviamente l’integrazione del sistema di ricarica wireless con gli impianti della vettura. In particolare, il sistema di ricarica della Adam è compatibile con le interfacce “Qi” e “Powermat” e si trova nella console centrale davanti alla leva del cambio. Chi guida può tenere le mani fisse al volante e, utilizzando il Bluetooth, può accoppiare il telefono abilitato alla ricarica wireless al veicolo e, per esempio, telefonare o ascoltare musica in streaming mentre il dispositivo si trova in una posizione dove non arreca alcun disturbo ed è in fase di ricarica.

opel-adam-ricarica-wireless-1-889x529

Share

Guarda anche...