O sei web o sei out

La Skoda è al primo posto dopo la Mercedes-Benz. No, non è una boutade o il frutto di una provocazione, ma il risultato di una classifica pubblicata da Automotive News Europe relativa alla pubblicità sui social. Da qualche tempo molte Case automobilistiche hanno compreso che risulta ormai fondamentale promuovere i loro prodotti non solo sui media tradizionali (tv, radio, riviste specializzate e non) ma anche – se non soprattutto – sulla Rete attraverso i suoi canali. Proprio questa particolare attività è stata monitorata dalla TNS, una società di consulenza globale, scoprendo che nel mese di giugno appena trascorso l’interesse maggiore su web e dintorni in alcuni paesi europei è stato generato dalla nuova Skoda Superb.

Tale risultato è stato ottenuto mettendo sotto esame 13.850 commenti espressi su siti, blog, forum e social media espressi da circa 3 mila esperti, media e influencer digitali di Spagna, Francia, Regno Unito e Germania. Con l’8,1% dei commenti, l’ammiraglia della Skoda (di recentissima introduzione, strettamente imparentata con la VW Passat e tecnologicamente molto dotata) è stata la vettura che ha destato il maggior interesse, grazie anche ad appositi test drive. Al secondo posto, con il 5,9% dei commenti, c’è la Mercedes-Benz GLE, spinta anche dalla presenza cinematografica in Jurassic World. Al terzo posto e quasi allineata alla GLE si piazza  la Renault Kadjar (5,8%), supportata da una campagna pubblicitaria assai particolare contraddistinta da kayak e guida sulla neve. “Medaglia di legno” ancora per Renault con l’Espace (4,8%) che ha visto dietro il volante a pubblicizzare la (r)innovata monovolume francese il celeberrimo Kevin Spacey. Infine, al quinto posto della classifica troviamo nuovamente  la casa di Stoccarda con un’altra SUV media , la nuova GLC (4,6%). A margine della ricerca, la TNS rimarca che oggi il 90% dei potenziali acquirenti sfrutta il web e le sue innumerevoli risorse per fare le proprie scelte e , dunque, quei Costruttori che non investiranno in questo settore rischiano di perdere notevoli quote di mercato. A più di qualcuno tale osservazione sembrerà un’ovvietà , ma nei consigli d’amministrazione delle Case automobilistiche sono ancora presenti elementi, come dire, recalcitranti ad abbracciare nuove filosofie .

Share

Guarda anche...