Neopatentati, giovani e primi acquisti: qual è l’auto preferita?

Una volta presa la patente, tutti sogniamo o abbiamo sognato un’automobile tutta nostra, non in condivisione con fratelli o genitori. A volte ne abbiamo avuto la possibilità, a volte no. Ma un nuovo sondaggio di Eurisko ci regala uno spaccato dei gusti degli automobilisti italiani tra i 18 e i 30 anni: per la precisione, dei possessori di un veicolo, in quella fascia d’età.

La tipologia preferita è la berlina con portellone (42%, che fa supporre si possa trattare dell’auto di famiglia intestata una volta superato lo status di neopatentato e i limiti di potenza, per responsabilizzarlo nei confronti dell’assicurazione, oppure la prima auto che si riesce a intestarsi quando si esce di casa), mentre la citycar sembra avere un appeal molto inferiore (22% del campione); crossover/suv e affini mezzi simil-fuoristrada hanno comunque una interessante fetta di mercato anche in questa fascia giovane (attestandosi intorno al 13%).

Fiat, in compenso, è tra le case automobilistiche preferite: il 30% degli intervistati dichiara infatti di possederne una (nei prossimi giorni sarà anche lanciato il restyling della Fiat 500, indubbio cavallo di razza per il mercato Fiat degli ultimi anni), segue Volkswagen con il 21% e Audi al 19%. Considerando Toyota intorno al 17%, BMW al 13% e Ford all’11%, sicuramente il mercato italiano è per la maggioranza coperto da vetture straniere, molte tedesche. Colpisce in effetti la mancanza della Peugeot nella top 5.

Tra le caratteristiche più richieste, la comodità delle 5 porte: anche sulle piccole, infatti, sicuramente potersi muovere anche nei posti posteriori senza abbassare i sedili o scomodare altri passeggeri è a dir poco rilevante. A pensarla così d’altronde è ben il 61% degli intervistati, mentre il 42% si fa i conti e, con il costo della benzina, opta per una motorizzazione diesel. Prende poco piede invece il cambio automatico, visto che l’82% apprezza, e non poso, la frizione e il cambio manuale.

Share

Guarda anche...