Le sei variabili che influiscono sul costo Rca

Inevitabilmente, quando si parla di costi fissi dell’auto, si tirano in ballo tre elementi fondamentali: carburante, manutenzione e assicurazione. Da questi tre elementi non si prescinde. In particolare, sull’assicurazione ci sono sei elementi che pesano sul costo Rca (che ricordiamo, è obbligatoria). Andiamo a vederli

Le sei variabili del costo Rca

1 – Classe e sinistri: la classe di merito è il primo elemento che fa variare il costo della Rca: meno incidenti sono stati causati (in particolar modo negli ultimi cinque anni) e più la polizza sarà leggera. La scala va dalla 1 (la meno costosa) alla 18 (la più onerosa). La classe di ingresso, in prima assicurazione, è la 14.

2 – Età del guidatore: Per gli over 50 il costo è inferiore, presumendo una importante esperienza alla guida, con conseguente prudenza. Gli under 26 invece sono reputati giovani, meno esperti e meno prudenti. Incide sul costo Rca anche il numero delle persone che guideranno abitualmente la vettura: più sono, più il costo sale.

3 – Luogo di residenza: Chi vive in zone ad alto rischio incidenti (come sono state valutate le aree di Caserta, Foggia, Napoli e Prato) si ritroverà ad avere una polizza più elevata. Viceversa, chi risiede laddove sono statisticamente rilevati meno truffe e sinistri, si troverà ad avere una tariffa agevolata rispetto alla media.

4 – Punti sulla patente: Il punteggio restante sulla patente di guida è sicuramente un indicatore di quanto l’automobilista sia ligio al codice della strada: il massimo (30 punti) indica una particolare attenzione. In caso di punteggio basso, ovviamente, si può a questo punto incorrere in una penalizzazione tariffaria: è pur vero che, per dire, passare con il semaforo rosso non è strettamente un fattore assicurativo, ma è un comportamento che può comportare l’essere causa di incidente. Ancor più se si dovesse avere subito, in passato, la sospensione della licenza di guida.

5 – Cv e km/h: Maggiore è la potenza della vettura e statisticamente più alto èil rischio che possa essere causa di un incidente. Il costo Rca sale così in proporzione. Inoltre, più alta è la percorrenza chilometrica annua, più pesante sarà il costo (spesso però in questo caso sono disponibili scontistiche attraverso i sistemi come la scatola nera della compagnia assicurativa).

6 – Alimentazione: Non si scherza nemmeno con il carburante: una vettura diesel, associata usualmente a percorrenze più elevate, tende a costare di più rispetto alla gemella a benzina. Record positivo per le elettriche: sono, al momento, le meno onerose.

Share

Guarda anche...