Le batterie auto Mercedes saranno utilizzate anche in casa

Le batterie delle auto Mercedes si preparano a entrare in casa.  Il colosso tedesco Daimler si prepara così a rivoluzionare completamente il concetto di strategia ambientale non solo in strada ma anche in situazione domestica. Usualmente gli accumulatori stazionari, ovvero quelli che sono destinati all’utilizzo all’interno di abitazione di privati cittadini, sono installati e associati insieme ad un impianto di tipo fotovoltaico.

Tuttavia le batterie agli ioni di litio, che sono prodotte da Deutsche Accumotive (società interamente affiliata al gruppo Daimler),  vedono già circa 500 professionisti installatori partecipanti accorsi appositamente studiati per la conversione e l’installazione In contesto domestico punto

Il principio di base è quello di sfruttare la capacità di accumulo e mantenimento delle batterie  agli ioni di litio usualmente impiegate sulle vetture elettriche e ibride, all’interno della propria abitazione. La sicurezza e la qualità degli accumulatori che utilizza la casa Mercedes Benz sono in costante aumento;  questo significa che un accumulatore di energia in grado di e incamerare 20 kWh  ha al suo interno un massimo di singoli 8 moduli batteria virgola ciascuno dei quali è in grado di contenere una energia di 2.5 kWh.

Tutto ciò si trasforma in un concetto (non solo teorico) per il quale gli edifici che hanno a disposizione un impianto fotovoltaico autonomo e proprio, possono accumulare gli eccessi senza disperderle nella rete, ma mantenerli conservati in caso di bisogno. E senza perdite. La combinazione di un accumulatore locale e di energie rinnovabili può portare il consumo di corrente generata in autonomia da un edificio fino al 65%, determinando così una vera e propria svolta anche nell’energia elettrica a utilizzo privato.

Lo sviluppo delle tecnologie utilizzate nelle auto e si rivela così ancora una volta sempre più integrabili all’interno della nostra vita di tutti i giorni, non solamente quando siamo su quattro ruote. E chissà se ci troveremo ad avere il meccanico o l’elettrauto in casa…

Share

Guarda anche...