L’Anas programmerà controlli trimestrali sui cavalcavia

È di pochi giorni fa la notizia per la quale Anas (Gruppo Fs Italiane) ha aggiornato le sue intenzioni per ponti e viadotti (anche non in sua gestione) che passano sopra alla sua rete autostradale e stradale. Dopo giorni di discussione per i cavalcavia di cui non era disponibile documentazione ufficiale di proprietà, nel corso del Tavolo tecnico presso il Ministero delle Infrastrutture (MIT) si è presa questa decisione: se il viadotto insiste su una strada Anas, se ne occuperà Anas con un programma di ispezione trimestrale. In questa maniera verranno messe in essere azioni necessarie a garantire la sicurezza dei viaggiatori.

D’altronde, a seguito di queste ispezioni, Anas avrà anche la possibilità di mappare criticità in contemporanea al reperimento delle informazioni di proprietà più dettagliate. Ne parla anche il Ministro Toninelli:

Grazie alla fruttuosa collaborazione tra il mio Ministero e l’Anas, si è trovata una soluzione per garantire la sicurezza di tutti quei ponti e viadotti che sovrappassano le strade Anas, ma di cui non si dispone della documentazione ufficiale di proprietà. Un accordo doveroso per garantire l’incolumità a tutti coloro che viaggiano […] Bene ha fatto Anas a farsi carico delle ispezioni, ed eventualmente degli interventi di messa in sicurezza, su tutti i cavalcavia che si trovano sulla sua rete, indipendentemente dalla proprietà degli stessi. La manutenzione dell’esistente rimane la nostra priorità e garantire sicurezza il nostro dovere, a cui non verremo mai meno.

La tragedia del 14 agosto 2018 del crollo del Ponte Morandi ha aperto un (inquietante) capitolo sulla manutenzione delle vie di traffico del nostro Paese, con conseguente dibattito e analisi strutturali su particolari strutture. Se da una disgrazia come quella si potrà trarre dell’insegnamento, non può che essere un passo avanti per tutti noi. Sulla sicurezza stradale non si deve assolutamente lesinare, né da parte degli enti preposti né da parte degli automobilisti.

Share

Guarda anche...