La dote dell’Alfa Giulia

Arrivata da poco nei concessionari d’Italia, l’Alfa Giulia promette di cancellare d’un colpo quell’immagine appannata di Costruttore glorioso ma incatenato dalle logiche di massa, costretto ad abdicare rispetto al passato fatto di vetture dedicate al piacere di guida.

Nata da un foglio bianco e realizzata in 36 mesi, la nuova berlina dell’Alfa Romeo appare decisamente di altra pasta rispetto ai modelli degli ultimi due decenni. E, per inciso, anche di qualità decisamente superiore. Forse non siamo alla perfezione di alcuni modelli teutonici, ma leggendo i commenti di molti esperti anche stranieri la Giulia è decisamente un passo avanti. E nelle qualità stradali, nell’handling puro, non ha nulla da invidiare. Anzi! Non fosse altro per la scelta di utilizzare il più raffinato schema sospensivo disponibile per avantreno e retrotreno, l’adozione di materiali quale alluminio per molte componenti della carrozzeria o addirittura fibra di carbonio per l’albero di trasmissione.  

Erlkoenig-Alfa-Giulia-fotoshowImage-40e79cb8-805079

Naturalmente, otre al lavoro degli ingegneri e dei tecnici tutti di FCA ed Alfa coinvolti nel progetto 952 “reclusi” nei dintorni di Modena , i cosiddetti skunkworkers della piattaforma Giorgio, per il raggiungimento di obiettivi così ambiziosi non si può prescindere dal coinvolgimento dei fornitori: anch’essi sono parimenti responsabili del successo ( o dei problemi) di un’auto.

Grazie ad Automotive News Europe  mostriamo la Alfa Romeo Giulia con il corredo di nomi dei principali fornitori. Scorrendo l’elenco noterete, tra i tanti nomi, anche quello di aziende italiane, magari non conosciute, ma dalle qualità e competenze indiscutibili; per non parlare dei colossi internazionali, che magari hanno stabilimenti localizzati nel nostro Paese. Per dire, alzi la mano chi conosceva la  Mario Levi S.P.A., che la americana Honeywell ha uno stabilimento in Abruzzo, o che la americano-britannica Delphi produce in Basilicata. E potremmo continuare con i fornitori che inviano le loro produzioni di eccellenza a Cassino (FR). Sì, perché la berlina del rilancio Alfa, per chi non lo ricordasse, nasce nel cuore dell’Italia.

Il link alla scheda di Automotive News qui.

alfaromeo-giulia22jtdm150cvbusinesslaunched-651x321

Share

Guarda anche...