Il Nürburgring parla russo

Nürburgring

L’Inferno Verde è ora russo. Il circuito stradale del Nürburgring, celebre per essere teatro dei test della Case automobilistiche per lo sviluppo delle versioni più performanti delle auto di normale produzione, è da qualche giorno di assoluta proprietà del miliardario russo Viktor Kharitonin.

Già in possesso dell’80% delle quote dell’impianto e salvando dal fallimento la Capricorn, la vecchia società di gestione, Kharitonin avrebbe speso circa 38 milioni di euro per acquisire un altro 19% di quote, arrivando dunque al 99% della proprietà. Il restante 1% rimane nelle mani della ex proprietaria.

Kharitonin controlla così l’autodromo vero e proprio, quello che ha ospitato negli anni passati il Gran Premio di Germania di Formula Uno, ed i 22 km del Nordschleife, oltre naturalmente a tutte le strutture afferenti. Naturale obiettivo  del magnate russo è espandere le attività oggi in atto: il noleggio del tracciato per le Case automobilistiche, per le competizioni sportive oltre che naturalmente per i giri in pista per i privati. Probabilmente da questo momento l’Inferno Verde sarà oggetto di ulteriori interventi che lo rendano ancor più appetibile e soprattutto sicuro anche per Costruttori e piloti, in maniera da non dover introdurre drastiche misure  limitanti le perfomance delle vetture sul tracciato come accaduto nel recente passato. Il tutto finalizzato ad attirare più visitatori e dunque rendere davvero remunerativo l’investimento. E già qualcuno immagina Kharitonin a dialogo con Bernie Ecclestone, per fare in modo che il GP di Formula Uno possa spostarsi da Hockenheim al circuito dell’Eifel.

Qualcuno si chiederà chi sia tale Viktor Kharitonin, così danaroso per poter acquistare un circuito come il Nürburgring e per poter discutere col padre-padrone della Formula Uno. Kharitonin, secondo la rivista economica Forbes,  è tra i miliardari alla posizione n. 1.694. La sua fortuna l’ha realizzata grazie alla creazione dell’azienda farmaceutica Farmstandart (valore stimato 2,2 miliardi di dollari) in società con il ben più conosciuto ( guarda un po’) Roman Abramovich.

nurburgring-1600x1200-1

Share

Guarda anche...