Guidare in caso di nebbia: 10 consigli

Il maltempo imperversa, ma di guida con la neve ne abbiamo parlato molto. Meno di come comportarsi al meglio in caso di nebbia. Eppure è un fenomeno che dura molto più a lungo della neve, e che è ugualmente pericoloso, se non di più: sebbene non infici sulle prestazioni della vettura e sul fondo stradale (almeno non troppo, sebbene in certi casi possa arrivare a renderlo scivoloso per effetto umidità), ha molto a che fare con la visibilità, e quindi con il nostro modo di muoversi nell’ovatta, per così dire.

10 consigli di guida in caso di nebbia

  1. Velocità moderata: in qualsiasi tipo di strada si sia (urbana, extraurbana o autostradale) la velocità da adottare in caso di nebbia è indicata da apposita segnaletica. In caso di visibilità inferiore i 100 metri, la velocità massima consentita è di 50 km/h.
  2. Mantenere una corretta distanza di sicurezza: dovete vederne a malapena i fanali posteriori, in linea di massima.
  3. Con la nebbia, occorre mantenere al massimo la concentrazione: niente interazioni col telefono o niente chiacchierate disinvolte con i passeggeri: anche l’autoradio non dovrebbe essere tenuta troppo alta, così da mantenere orecchio ai suoni esterni.
  4. Anche se non sembra, la nebbia bagna il parabrezza: l’umidità si deposita e accumula ulteriori difficoltà alla visibilità. Per questo è bene, ogni tanto, azionare il tergicristallo e rimuovere l’acqua che si forma.
  5. Si dovrebbe mantenere acceso il climatizzatore, direzionato e con la temperatura migliore per evitare che i cristalli si appannino, in particolar modo il parabrezza. Al lunotto posteriore, invece, si può accendere la spirale di riscaldamento.In fasi di manovra o negli incroci, è importante aprire un po’ i finestrini, per sentire meglio i rumori dall’esterno.
  6. Cercare di decifrare la nebbia è impegnativo, per gli occhi. Per questo è consigliabile effettuare, su lunghi viaggi, pause che rilassino dal guardare costantemente attraverso un muro bianco. Magari, concedendosi un riposo migliore
  7. Usualmente, la nebbia è più fitta durante la notte e nelle prime ore del mattino, e tende a diradarsi tra le 12 e le 15: si può pianificare un lungo viaggio anche tenendo presente questo.
  8. Informatevi adeguatamente, prima di partire, sulle condizioni meteo e del traffico. Periodicamente sintonizzatevi con l’autoradio per gli aggiornamenti.
  9. Utilizzate correttamente il retronebbia: è una luce particolarmente penetrante, che va accesa solo con visibilità inferiore i 50 metri. La sua natura la rende inadatta ad altre situazioni, poiché abbaglia chi segue il veicolo, causando più fastidio agli occhi che reale utilità.
  10. Prima di partire, fate fare un check up alla vettura: dall’impianto luci ai sistemi di sicurezza, per essere certi di affrontare le avverse condizioni meteo al meglio delle prestazioni della vettura.
Share

Guarda anche...