Google Car pronta a riconoscere le auto della polizia

Una cosa mancava alle auto a guida autonoma: il sistema di riconoscimento per vetture di polizia, ambulanze o vigili del fuoco. Delle forze dell’ordine in generale. Ma con la Google Car si sta facendo un grande passo avanti in quel senso. Da Mountain View, infatto, la Google Car si prepara a essere dotata di un nuovo sistema software in grado di sopperire a quella che sino ad adesso era sicuramente una mancanza. Dalla Silicon Valley la notizia rimbalza a livello mondiale attraverso il magazine The Mercury News, che mette bene l’accento sull’importanza di questo sistema: nell’essere il primo in quel senso, e per la sicurezza stradale anche in questo campo, che era rimasto altrimenti su un piano secondario.

Ma il rispetto delle normative stradali passa anche per il sapersi muovere autonomamente in caso di presenza veicoli in stato di emergenza, con lampeggianti e sirene attivati. Con telecamere e sensori dedicati, infatti, sarà possibile rispettare le norme stradali che prevedono di lasciare via ai mezzi di soccorso. Le Google Car saranno in grado di distinguere i lampeggianti delle forze dell’ordine, di vigili del fuoco e ambulanze. Speciali sensori, in grado di analizzare la durata dei fasci luminosi e la frequenza con cui lampeggiano le luci, saranno in grado di distinguere il tipo di vettura per fare strada in condizione di emergenza, ma anche lampeggianti di vetrine e di cancelli in movimento, così da agire di conseguenza.

Il sistema è già stato brevettato e depositato, come US2016/0252905 A1. Indubbiamente si tratta di qualcosa che, negli sviluppi precedenti, era mancante e demandava tale intervento al guidatore. Ma adesso, anche quel momento può passare in mano alla macchina… Sperando che lo faccia nel senso migliore possibile, e senza incidenti.

Share

Guarda anche...