Germania, scatole nere per le auto a guida autonoma

Da noi si parla da poco di scatola nera obbligatoria all’interno di tutte le auto, ma in Germania si sta già facendo un passo oltre in previsione  dell’introduzione e della diffusione delle auto a guida autonoma: una scatola nera studiata ad hoc per monitorare costantemente i movimenti e le scelte di questo genere di vetture e dei loro sistemi autonomi. Il tutto vuole andare a inserirsi all’interno di un processo legislativo completo per regolare al meglio la circolazione di queste autovetture.

Secondo l’agenzia  Reuter,s la prima bozza di questa normativa dovrebbe partire dal Ministero dei Trasporti verso gli altri ministeri tedeschi entro la fine dell’estate. Secondo questa, l’installazione delle scatole nere non sarà a carico delle concessionarie o degli acquirenti delle vetture, ma a monte a carico dei costruttori, affinché possa essere idoneamente configurata per monitorare tutti i sistemi semiautonomi e autonomi della vettura.  Si vuole puntare in particolar modo alla tracciabilità più precisa possibile del momento di disengagement,  ovvero quello in cui viene disconnesso il sistema automatico (quando quindi hardware e software a bordo della vettura non sono in grado di gestire una determinata situazione, o quando la scelta è del pilota)  per lasciare il comando al guidatore umano: ovviamente questa normativa  regola anche il comportamento dell’occupante del posto di guida, il quale non è per così dire autorizzato a distrarsi, ma deve costantemente comunque mantenere l’attenzione alla strada rendendosi pronto all’intervento nel caso in cui la situazione o la vettura lo richiedano.

Lo scopo di questa normativa è quello di educare i conducenti ed evitare comportamenti troppo disinvolti a fronte del affidarsi completamente alla macchina. Viene quindi in mente il caso dell’Autopilot di Tesla Model S. Si tratta pur sempre di un ausilio alla guida e non un pilota automatico, ed è quindi sempre necessario tenere comunque le mani sul volante, restare attenti, e non distrarsi completamente.

Nel frattempo in Cina sono stati sospesi  i test con auto a guida autonoma che si tenevano sulle autostrade locali punto si tratta probabilmente di un provvedimento atto a prendere tempo per poter regolamentare anche qui il tipo di circolazione e interazione con il traffico veicolare tradizionale.

Share

Guarda anche...