Crisi conclamata per il mercato auto cinese

Ogni decisione presa per nel settore marketing e commercio automotive, da parte delle Case, deve fare i conti con il mercato auto cinese: enorme, con un parco incredibile e… Con l’ottavo mese di seguito in ribasso. Febbraio, infatti, segna una doppia cifra importante: -13.8%. Una cosa del genere, nel vecchio continente, sarebbe una catastrofe di proporzioni epiche, ma nel mercato cinese si parla comunque di… 1.48 milioni di vetture. L’ottavo mese di fila in ribasso, il sesto a doppia cifra, è però un dato molto importante.

I dati di China Association of Automobile Manufacturers parlano piuttosto chiaro: il principale mercato mondiale per le quattro ruote perde terreno e vive un momento di crisi profonda. Non è un caso, quindi, che il governo cinese sia intenzionato a reintrodurre gli incentivi e i sussidi per le aree rurali, in favore dell’acquisto di piccoli truck e veicoli per passeggeri più rispettosi dell’ambiente.

Mercato auto cinese, inquinamento e innovazione

Uno dei grandi problemi della Cina è, infatti, l’inquinamento. L’elevatissimo numero di veicoli presenti ha portato, nelle grandi città, a situazioni critiche, vere e proprie nebbie di smog, fisse e costanti nel tempo. Lo vediamo dalle foto e dalle immagini televisive. Essenziale si rivela, quindi, un rinnovo del parco auto ma anche di passaggio a mobilità più ecologiche. Ecco anche perché molte Case automobilistiche investono parecchio in ricerca e sviluppo per questa zona del mondo: le possibilità di ripresa e nuova espansione sono fortissime.

Share

Guarda anche...