Assicurazione RCA su misura: 6 clausole da verificare

Le compagnie assicurative offrono servizi sempre più personalizzabili: con l’aumento della concorrenza, il vantaggio al cliente è avere allargato molto la platea di possibili assicuratori e coperture. Dal 1994 a oggi, con la liberalizzazione, la tendenza si è oggi estremizzata, per arrivare persino ad avere risparmio sulla Rca base. Maggiori tutele e maggiori coperture, ma quali sono le sei principali clausole della polizza ideale della propria assicurazione Rca?

La polizza assicurazione Rca ideale

Minori alla guida

Una specifica clausola (al costo di solito intorno ai 40€ l’anno) copre da danni causati in circolazione illecita all’insaputa del proprietario del veicolo. Per esempio, un danno causato dal figlio minorenne che prende di nascosto le chiavi della macchina.

Maggiore esperienza, minore costo

Clausola ormai diffusa a molte compagnie assicurative, la “guida esclusiva” prevede che solamente il proprietario si metta alla guida dell’auto. In caso di età tra i 12 e i 26 e patente da almeno 3 anni, lo sconto è di solito intorno al 10%. Sopra ai 26 (e sempre con almeno tre anni di licenza di guida), si può arrivare a uno sconto del 20%. Se la vettura provoca un incidente quando guidata da un’altra persona, l’assicurazione di solito paga ma addebita una penale al proprietario, mediamente di almeno 2.500 euro. Ma può anche essere superiore, quindi attenzione ai cavilli di clausola.

Coperture per lesioni a persone

Il massimale di legge in caso di danni causati a persone è di 6.070.000 euro per sinistro (scendono a 1.220.000 per danni alle cose). Ma l’importo massimo risarcibile dalle compagnie può salire sino a 50.000.000 con sovrapprezzo sulla Rca.

Garanzia allungata in caso di non circolazione

Alcune compagnie consentono, a un costo annuo irrisorio (intorno ai 5€, di solito) di poter sospendere la Rca quando l’auto è in circolazione ferma e alloggiata al sicuro (un box, un garage, un silos) e riprenderla poi, allungando de facto la copertura assicurativa sfruttando quanto pagato e “messo in pausa”. In alcuni casi questo si traduce anche con effetto sulla garanzia del veicolo.

Addio alla rivalsa

In caso di guida in stato di alterazione (da alcol o da droghe) e si provochi un incidente, i danni vengono risarciti dall’assicurazione. La compagnia, poi, si rivale sul cliente per farsi restituire i soldi. La rivalsa si può tuttavia cancellare con una clausola contrattuale che, in fase di stipula, permette con un costo annuo di bloccare la rivalsa da parte della compagnia. Va a copertura soprattutto di gravi violazioni del codice stradale. Le varie clausole vanno discusse con il proprio consulente.

Scatola nera in auto

C’è anche chi ha scelto di far installare una scatola nera a bordo del veicolo. In caso di sinistro questa porta a una chiamata di soccorso automatica, e permette la tracciabilità del veicolo anche in caso di furto. In caso di sinistro,registra velocità, momento e luogo preciso dell’impatto, forza di accelerazione o deceletazione e direzione della stessa. Porta a uno sconto medio del 15%.

Share

Guarda anche...