Alfa Romeo torna in Formula 1: il nuovo capitolo della leggenda

Un nome ha scosso, in questi giorni, il mondo della Formula 1. Lasciando un attimo da parte i pensieri sulle auto di tutti i giorni, ci si può concedere quell’excursus nel mondo del motorsport che, in fondo, ci fa davvero amare le quattro ruote. È quello di Alfa Romeo Sauber F1 Team, che sancisce il ritorno del Biscione sulle piste della massima categoria automobilistica. Sergio Marchionne non nasconde il suo entusiasmo per l’operazione:

L’Alfa Romeo è determinata a scrivere un nuovo capitolo della sua unica e leggendaria storia sportiva […] L’accordo con Sauber F1 Team è un passo significativo nella ricostruzione del brand Alfa Romeo […] Restituisce al campionato uno dei marchi che hanno fatto la storia di questo sport.

E chissà, potrebbe restituire anche un po’ di competitività e spettacolo, da tempo mancanti, a dir degli appassionati. Interviene in merito al rientro di Alfa anche Pascal Picci, presidente della Sauber Holding Ag, partner di sviluppo e branding della vettura:

Siamo molto contenti di dare il benvenuto all’Alfa Romeo, che ha una lunga storia di successi nelle corse. Siamo molto orgogliosi che questa compagnia abbia scelto di lavorare con noi per tornare al vertice del motorsport. Non vediamo l’ora di iniziare questa lunga e proficua collaborazione.

Quanto ai motori, la power unit sarà la Ferrari 2018, mentre è più che ragionevole ipotizzare una livrea dove a spiccare sarà il tipico Rosso Alfa. Il ritorno viene commentato anche da Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia:

È un motivo di orgoglio per tutti noi. Un sogno che si poteva realizzare esclusivamente grazie al grande lavoro e alle grandi capacità manageriali della dirigenza di Fca.

Come possono dimenticare gli appassionati che il grande Fangio corse proprio su un’Alfa, come Tazio Nuvolari, o che lo stesso Enzo Ferrari ha cominciato a correre su una differente rossa? Proprio da quella prese ispirazione e cuore per creare la rossa di Maranello, con tutti i successi a seguire. E tra rinunce, fornitura dei motori e sparizione totale dalmondo della massima categoria per oltre trent’anni,  giunto il momento di scuotere i pensieri e accendere i motori.

Le dichiarazioni di Marchionne a proposito della Ferrari

Durante la presentazione della vettura Alfa Romeo Sauber F1 Team, Marchionne non si è risparmiato, e ha anche parlato di futuro di Ferrari, a proposito di regole troppo restrittive per lo sviluppo della vettura:

l dialogo è cominciato e continua a evolversi […] Abbiamo tempo fino al 2020 per trovare una soluzione che sia di beneficio alla Ferrari. La minaccia è seria. L’accordo di Alfa Romeo con Sauber scade nel 2020-2021, quando Ferrari potrebbe uscire. Dobbiamo trovare una soluzione per il bene dello sport ma dobbiamo essere chiari su cosa non si può mollare.

Share

Guarda anche...