Al Salone di New York due novità in uniforme

In questi giorni si tiene il Salone dell’Auto di New York, che resterà aperto fino al 23 Aprile. Subito spiccano agli occhi dei visitatori due curiosità, ed entrambe in divisa.

La Ford ha presentato la Police Responder Hybrid Sedan, ovvero la prima auto ibrida ad indossare l’uniforme del N.Y.P.D. e della L.A.P.D.  Frutto di un progetto che rientra nell’investimento da 4,5 miliardi di dollari in mobilità alternativa della casa di Dearbon, la “volante” a stelle e strisce by Ford è solo una delle prossime realizzazioni da oggi al 2021, quando a listino vi saranno 13 modelli con powertrain elettrificato.

Del resto era naturale che ciò accadesse, considerato che Ford è il principale fornitore di veicoli d’ordinanza per le forze di polizia statunitensi: addirittura  il 63% dei veicoli in servizio proviene dagli stabilimenti dell’Ovale Blu. La Police Responder Hybrid, basata sulla berlina Fusion (ovvero la Mondeo in versione US) è equipaggiata con un motore 2.0 litri a ciclo Atkinson accoppiato ad un motore elettrico alimentato da una batteria agli ioni di litio da 7,6 kWh; con questa configurazione è possibile percorrere circa 30 km in modalità puramente elettrica. In questo modo, viene assicurata un’autonomia doppia rispetto alla normale Interceptor, equipaggiata col V6 da 3.7 litri, e un risparmio in carburante pari a circa 3.900 dollari l’anno per ogni volante. Ma con prestazioni di certo un po’ sottotono.

Di spirito decisamente diverso “Copzilla”, ovvero la versione “arruolata” della Nissan GT-R. Accanto alla Track Edition, sviluppata sul recente aggiornamento del modello, ecco che la Casa giapponese espone la GT-R Police Pursuit #23, un modello unico realizzato appositamente per rendere omaggio alle forze di polizia d’Oltreoceano.

Come per la Ford ibrida e tutte le altre “colleghe”, veste l’abito nero ma qui abbinato alle strisce dorate sulle fiancate, dove appaiono i loghi “Skyline Metro Police Department” ed esclusivi cerchi di lega da 22 pollici. Non mancano i lampeggianti e i respingenti d’ordinanza sul paraurti anteriori. Meccanicamente invece non ha differenze con le altre GT-R MY 2017 in borghese: sotto il cofano sempre il V6 di 3.8 litri bi-turbo che eroga 565 CV e 633 Nm di coppia, erogati tramite il cambio doppia frizione a sei marce e scaricati sulle quattro ruote motrici. Con consumi non propriamente da ambientalista, ma con prestazioni decisamente più consone ad un inseguimento sfrenato sulle highways americane.

Share

Guarda anche...