Addio al tergicristallo: novità tecnologica da Mercedes

A un marchio di lusso si chiede di essere sempre almeno un passo avanti. Mercedes c’è riuscita anche di diversi step, con questo nuovo sistema di pulizia del parabrezza. Addio al tergicristallo classico, che ci causa gioie e dolori, e largo a un sistema nuovo che promette migliore visibilità, diminuzione degli schizzi d’acqua (con sentito ringraziamento di ciclisti e motociclisti eventuali) e risultato nettamente superiore. Sebbene il movimento del braccetto sia analogo, è il risultato che cambia completamente tutto.

Magic Vision Control approda così su Classe E Cabrio e Coupé e si prepara a essere il padrone di un’innovazione che va avanti da tempo. Niente più spruzzi di acqua e detergente dall’esterno del parabrezza, ma direttamente dalle spazzole: maggiore controllo dei flussi di acqua, di direzione, e minore dispersione o accumulo inutile di acqua. anche lo scorrimento della spazzola risulta così decisamente più uniforme, senza strisciate all’asciutto. Sembra di avere scoperto l’uovo di Colombo, ma così si ottiene anche un impatto visivo molto diverso per il guidatore, meno distratto da “macchie” d’acqua al centro del parabrezza.

I normali impianti da sempre utilizzano spruzzare un velo d’acqua sul vetro che limita temporaneamente la visuale; così invece, chi è al volante non viene disturbato durante la guida: il liquido è il medesimo ma esce da piccoli fori laser lungo le spazzole. […] I fori di uscita dell’acqua sono distribuiti lungo l’intera lunghezza ma nella parte esterna della spazzola sono più ravvicinati rispetto quella interna, dal momento che all’esterno i tergicristalli devono coprire e detergere una superficie più ampia.

Un sistema studiato proprio per le vetture scoperte, per essere meno d’impiccio al guidatore. Il comfort deve essere sempre al massimo,e ricevere schizzi dal parabrezza non fa parte del pacchetto. Inoltre, con questo sistema, va a esserci anche un risparmio in termini di utilizzo delliquido detergente: se ne usa molto meno, precisamente direzionato ove serve.

Il Magic Vision Control si adatta anche in funzione della temperatura esterna: è completamente riscaldato. Il serbatoio, grazie al calore residuo dell’acqua di raffreddamento. Le condutture, con il riscaldamento elettrico, cosicché anche la spazzola del tergicristallo in inverno non fa aderire la neve.

Chissà se una cosa simile approderà altrove, o se potrà un giorno essere installabile anche da officine specializzate e professionali.

Share

Guarda anche...