Via libera al DDL per i seggiolini anti abbandono bimbi a bordo

Parliamo spesso di quanto sia importante la sicurezza dei bambini a bordo, di come sia essenziale avere sistemi di ritenzione aggiornati, moderni, in regola e sempre correttamente manutenuti (anche per gli utenti adulti), per cui è un piacere confermare quanto detto negli ultimi tempi: l’ok del Senato al Disegno Di Legge è un importante passo per instaurare l’obbligo di installazione di dispositivi anti abbandono dei minori in auto. Siano sensori al seggiolino o sul sedile, o sensori incorporati nei sistemi di ritenzione, il passo in avanti dal punto di vista legislativo è importante. Dopo il via libera della Camera, avuto nel mese di agosto, il secondo passo è fatto, e il disegno diventa legge, in attesa di pubblicazione.

Il fenomeno dell’abbandono dei bambini in auto è un pericolo importante per tutto il mondo occidentale. Trattasi non di distrazione o noncuranza genitoriale, ma un fenomeno psicologico studiato e non ancora risolto. In Italia, negli ultimi 10 anni sono state 8 le vittime in peggior esito, mentre le segnalazioni di recuperi in tempo sono, purtroppo, di più. Ma un tale rischio per la vita non è mai stato reputato accettabile, e l’avanzare delle tecnologie in merito indubbiamente può portare a sensibili miglioramenti.

Secondo le indiscrezioni di palazzo, alla pubblicazione del provvedimento potrebbe accompagnarsi un incentivo fiscale per l’acquisto e installazione dei sensori. Nelle prossime settimane si lavorerà con concordato con il Ministero dell’Economia per trovare le coperture finanziarie a sovvenzionare l’operazione, con l’intento di mettere il tutto già nella Legge di Bilancio di fine anno.

La sicurezza dei bambini a bordo

La sicurezza dei minori a bordo non passa solamente per i dispositivi anti abbandono, ma anche per l’uso di seggiolini e sistemi di ritenzione a norma. Se da una parte si interviene sull’evento eccezionale, dall’altro si opera sul trasporto quotidiano, pensato per evitare danni in caso di sinistri più o meno gravi. La consulenza di specialisti, quando si è in dubbio, è sempre la migliore soluzione.

Ti potrebbe anche interessare...