Spice X, dal Salone di Torino alla pista

Chi è stato al Salone dell’auto Parco del Valentino a Torino, nello scorso giugno, ha avuto modo di ammirare la monoposto Spice X, prototipo elettrico di Made in Italy che unisce diverse aziende del territorio piemontese per creare una vettura unica, nella sua artigianalità. Linee innovative, in un design di 3.827 mt (occorre essere più che precisi con un’auto del genere) e 1.695 di larghezza. In questo spazio si racchiudono materiali non nobili, con l’idea di abbattere i costi di produzione e mantenimento / manutenzione e l’ideale di utilizzo dedicato ai neo piloti e appassionati di alto livello del mondo racing.

Chi a giugno scorso ha fatto visita al Salone dell’auto Parco del Valentino non avrà potuto fare a meno di notarla. E’ infatti sulla passerella dell’edizione 2018 della rassegna sabauda che ha fatto il suo esordio il nuovo prototipo elettrico Spice-x, una monoposto che ingloba la creatività e l’artigianalità del Made in Italy ideata dalla perfetta collaborazione tra aziende del territorio piemontese (Fabrizio Pepe nello specifico è stato il Responsabile del Design e di tutto il Project Management).

Sostanzialmente, una piccola e accessibile Formula E. Ma è adatta anche ad affrontare gare di categoria Slalom, Gare in Salita, Formula Challenge, Gare in Pista e altri circuiti e categorie. Interessante la possibilità di utilizzarla anche su circuiti privati o tradizionali, con emissioni acustiche pressoché assenti, oltre al massimo rispetto dell’ambiente grazie alle zero emissioni. Per soddisfare stili di guida differenti, è ideata in versione con copertura a cupola o solo protezione antivento. Il coefficiente aerodinamico è in ogni caso estremamente basso e vantaggioso, con il risultato di essere particolarmente apprezzato dai piloti.

Certo, vetture di questo genere non sono per tutti i giorni. Ma, in fondo, il mondo dell’automotive è anche questo: un po’ di passione per le novità e l’alta velocità, per sognare un po’ di più.

Ti potrebbe anche interessare...