Salone di Ginevra: oltre 180 espositori, ma anche grandi assenti

Il prossimo Salone Internazionale di Ginevra si confermerà per l’ennesima volta come una delle principali rassegne del settore, a livello mondiale. Basta pensare che sono oltre 180 le Case che hanno confermato disponibilità e partecipazione all’evento che si terrà nei padiglioni del Palaexpo, nei pressi dell’aeroporto. L’ottantesima edizione della manifestazione avrà luogo dall’8 al 18 marzo per l’apertura al pubblico, mentre nelle precedenti date di6 e 7 sarà riservata agli addetti del settore e alla stampa.

In questa occasione si prevedono decine di novità a livello mondiale, complice una presenza sempre crescente di costruttori cinesi. Impressiona però, dall’altro lato, qualche grande assenza. Mancheranno infatti Opel, Infiniti, DS e anche Chevrolet / Cadillac. Inoltre, per la prima volta nella storia di questa rassegna, Peugeot e Citroen condivideranno il medesimo stand. Sono 106mila i metri quadrati di esposizione che erano rimasti scoperti dalle mancanze, ma l’organizzazione ha già esplicitato che gli spazi non resteranno vuoti, anzi: nuovi partecipanti e ampliamenti, come Aston Martin che allarga il suo spazio rispetto agli anni precedenti, così come l’area dedicata a Jaguar – Land Rover.

Tra i nuovi, Volvo porta Polestar, dedicata alle vetture prettamente elettriche, senza dimenticare i cinesi di LVCHI Auto che in Europa cercano mercato per limousine (d’altronde ne presenteranno una nuova proprio a Ginevra, una EV a elevate prestazioni). Matra i nuovi arrivati ci sono anche Applus Idiada, Arden, Caresoft, Corbellati, E-Moke, Engler, Fomm, GFG Style, Icona, Luxaria Technology, Pal-V, Quadro Vehicles e W Motors.

Sette padiglioni, di cui sei dedicati ai costruttori e uno alla componentistica, fornitori e distributori con focus ovviamente su quelli elvetici. Trale mostre, non si può non citare quelladi Tag Heuer dedicata alle auto sportive. André Hefti, Managing Director dell’International Motor Show di Ginevra, aggiunge un’osservazione più che giusta, ad accompagnare la presentazione di questa edizione:

Non è un segreto che i Costruttori oggi ci pensino due volte prima di partecipare a una rassegna internazionale come la nostra […] La loro partecipazione richiede un investimento significativo, per questo dipende dall’importanza dei loro nuovi modelli.

 

Ti potrebbe anche interessare...