Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino 2018: tutto pronto per la nuova edizione

Il prossimo Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino si prepara a un’annata importante, per il 2018. La quarta edizione si terrà dal 6 al 10 giugno 2018, ancora una volta nella splendida cornice dello storico parco torinese, che ponendo le vetture su piedistalli e aree tutte uguali è in grado di restituire la migliore visibilità alle quattro ruote, e non agli allestimenti. Proprio questa sua caratteristica, con gli eventi collaterali all’interno della città dei motori piemontesi, ha reso un successo questa manifestazione. Ci si aspettano almeno 40 Case automobilistiche e un migliaio di vetture coinvolte, per uno spettacolo in costante crescita.

Non mancano importanti presenze già annunciate, come veniamo a sapere direttamente dai comunicati stampa: FCA (Fiat, Lancia, Abarth, Jeep, Alfa Romeo, Fiat Professional, Mopar, Heritage), il gruppo Volkswagen al completo (Audi, SEAT, Škoda, Volkswagen), Mercedes-Benz, Smart, Suzuki e Mazda. Confermata anche Italdesign che, in occasione del 50° anniversario, sarà grande protagonista di un’esposizione all’interno del Castello del Valentino con modelli e prototipi che hanno fatto la storia dell’automotive mondiale. Ma sarà anche una vetrina unica, per quanto riguarda l’incontro tra diverse realtà:

La sera di mercoledì 6 giugno, il Salone ospiterà i 300 delegati del Congresso internazionale di Automotive News Europe. Tra i partecipanti ci saranno quattro amministratori delegati di case automobilistiche Linda Jackson (Citroën), Andy Palmer (Aston Martin), Annette Winkler (Smart) e Thomas Ingenlath (Polestar, nuovo brand per vetture elettrificate di Volvo). Prenderanno parte inoltre Ponz Pandikuthira, responsabile del product planning di Nissan Europe, Michael Cole, responsabile delle attività europee di Kia Motors, Joerg Astalosch, Chief Executive Officer di Italdesign e Peter Martens, Chief Technical Officer di Audi. L’Italia sarà rappresentata dal direttore del design di Italdesign, Filippo Perini, dal presidente di CLEPA, Roberto Vavassori, e da Lapo Elkann, fondatore e presidente di Garage Italia.

Andando avanti si scopre molto altro, del progetto del prossimo Salone: un’edizione diffusa, con la possibilità di incontrarsi tra proprietari di supercar e di ammirarle da parte dei visitatori: incroci e piazze della città saranno coinvolti in una manifestazione ancora più aperta, per tutte le sue giornate. Ne parla Andrea Levy, presidente del Salone dell’Auto di Torino:

I proprietari delle auto più emozionali, in questi ultimi anni hanno visto la loro passione messa a dura prova, colpita da tasse come il Superbollo, che non esiste in nessun altro paese europeo, e che si è dimostrata controproducente per le casse dello stato italiano. Ospitare a Torino i collezionisti e le loro supercar, arrivati da tutta Italia, rappresenta il miglior modo di riaccendere l’interesse per le automobili anche nei giovani, partendo dal lato emotivo per arrivare ad approfondire il tema culturale e tecnologico, con particolare attenzione alle nuove motorizzazioni elettriche e ibride e contribuendo, così, al rilancio a 360° del settore automotive italiano.

Non resta che incontrarsi a Torino, per la quarta edizione di una manifestazione che sta facendo sempre più strada, che insegna come il mito dell’automobile sia da conservare sempre di più.

Ti potrebbe anche interessare...