Quali sono le auto ibride in commercio in Italia nel 2018?

Sarà un anno elettrico, il 2018? Chi lo sa.  L’intenzione è di ampliare la rete di ricarica, anche perché nell’anno scorso sono state immatricolate il 71% di auto ibride in più rispetto al 2016. Le elettriche sono quelle che crescono meno, complici autonomie che ancora non rispondono del tutto alle esigenze degli automobilisti e reti di manutenzione ancora non completamente adeguate, se non in alcuni centri specializzati. Sta di fatto che il catalogo si amplia, per il 2018, con l’intenzione di affascinare ancora di più i prossimi acquirenti: tecnologia e risparmio sul lungo periodo sono in testa alle scelte, ma anche, ovviamente, un occhio di riguardo all’ambiente e al mantenimento dello stesso, per il futuro.

Le auto ibride sul mercato nel 2018

Audi porta sul mercato A3 Sportback 1.4 TFSI e-tron e Q7 3.0 TDI e-tron come plug-in ibride benzina ed elettrico. Sia A4 che A5 sono disponibili anche in micro ibrido, come laA7 e la nuova A8. Bentley porta invece Bentayga, prima ibrida plug-in della storia del marchio, disponibile dall’autunno. Le auto che presenta BMW invece sono solamente ibride plug-in: lo utilizzano 330e, 530e, 740e e X5 xDrive 40e, oltre a 225xd Active Tourer e, ovviamente, i8 nella versione restyling. Il marchio francese premium DS non molla il colpo e tenta la via dell’ibrido, con DS Hybrid Sport Chic 4×4. Ford, sempre avanti per quanto riguarda l’innovazione tecnologica, punta su altro (come i sue motori EcoBoost) e dedica all’ibrido una sola vettura: Mondeo Hybrid 2.0.

Con Honda, invece, si sperimenta un modo molto diverso di fare l’ibrido: NSX è infatti dotata di quattro motori. V6 3.5 in posizione posteriore,un elettrico poco più avanzato  e due unità elettriche per le ruote anteriori. Hyundai non manca certo, e con la sua Ioniq non solo offre una versione elettrica, ma anche una ibrida plug-in con powertrain da 141 CV. Ovviamente non può mancare Infiniti con Q50 e Q70. Anche Kia presenta Niro in versione ibrida, suv ibrida plug-in dedicata agli spostamenti più avventurosi. Lo stesso vale per Land Rover: infatti sul mercato sono presenti  Range Rover Sport e Range Rover, entrambe anche nella versione a passo lungo, con la variante plug-in P400e che sfrutta il motore 2.0 Si4.

Le auto che Lexus porta sul mercato, in questo settore,sono esclusivamente con powertrain elettrico-benzina,e sono le berline CT, IS, LS e i suv NX e RX, nell’attesa dell’arrivo del piccolo UX; ibrida anche la GS e le coupé RC e LC. Per quanto riguarda Mercedes-Benz, sono diverse le auto ibride proposte nella gamma: Classe C, GLC e GLA coupé, GLS e CLS 450 4matic: un catalogo completo di modelli top. Persino Mini porta quattro ruote ibride sull’asfalto, e sono quelle di CooperS Countryman All4, dove il 3 cilintri 1.5  si abbina all’unità elettrica per avere un totale di 224 CV. Mitsubishi, dal Giappone, introduce solamente Outlander, con motorizzazione 2.0 in motorizzazione ibrida da 204 CV.

Secondo le dichiarazioni della Casa, invece, Polestar 1 può sfruttare il solo elettrico per ben 150 km; prestazioni che sembrano di tutto rispetto, grazie ai 600 CV e la coppia da 1.500 Nm. La tedesca Porsche avanza invece con Panamera, ibrida anche nella versione Sport Turismo: perché il fascino di questa vettura può anche essere più attento all’ambiente. Renault sposa la tecnologia del mild hybrid con Scénic dCi 8V 110 CV Hybrid Assist, dove l’elettrico è un motore di assistenza, alimentato da batteria, che entra in gioco per ridurre le emissioni del propulsore termico. La stessa tecnologia è la scelta di Suzuki, utilizzata su Baleno, Ignis e Swift. Ampia la gamma di Toyota, che oltre alle pure electric propone anche le ibride di Yaris, RAV4, C-HR, Prius e Prius+; si resta in attesa anche delle nuove edizioni proprio di RAV4 e Auris.

Non poteva mancare un catalogo di Volkwagen ibrido, atto a cancellare anche tante discussioni e brutti pregressi di scandali vari: si ha così la versione più eco di un’auto che piace ai più grintosi, come la Golf GTE. Per quanto riguarda Volvo, le sue elettriche sono ormai solo plug-in: con il prossimo ingresso di V60, al momento si possono incontrare XC60, XC90, S60 e V90.

Ti potrebbe anche interessare...