Quadro strumenti curvo, il primo di Bosch

Steffen Berns, presidente Car Multimedia, è entusiasta. E chi non lo sarebbe, nell’annunciare una rivoluzione nel mondo del design auto: il quadro strumenti curvo, in grado di avvolgere il punto di vista del guidatore e offrire un migliore posizionamento dei vari elementi, per consultarli al meglio.

Il tempo dei display strumentali piatti è finito. Con il primo quadro strumenti curvilineo mai realizzato al mondo, Bosch proietta l’abitacolo del veicolo in una nuova dimensione.

La prima auto a montare un quadro strumenti curvo sarà la prossima Volkswagen Touareg, il che la renderà la prima auto al mondo ad avere un quadro curvilineo al mondo, all’interno di un veicolo di serie. Dall’azienda Bosch continuano a spiegare con qualche dettaglio

Volkswagen sta sostituendo la tecnologia di visualizzazione analogica dietro al volante con un display curvilineo ad alta risoluzione facilmente configurabile. In base a ciò che il guidatore decide di vedere in qualsiasi momento, lo schermo è in grado di mostrare mappe di navigazione di grandi aree, informazioni per il conducente o lo stato dei sistemi di assistenza. Il segreto della nitidezza e del contrasto dei nuovi display è un nuovo processo di fabbricazione, grazie al quale il quadro strumenti riflette la luce oltre quattro volte in meno, anche in piena luce solare.

Seguendo la curvatura naturale che l’occhio umano ha, la visualizzazione è ottimale.

In questo modo, il guidatore è in grado di individuare con maggior facilità le spie luminose e i segnali di avvertimento, anche ai margini dello schermo. Questo gli assicura inoltre un evidente vantaggio rispetto ai tipici monitor curvilinei del salotto di casa, dove solo una persona per volta ha la possibilità di sedere nella posizione con l’angolo di visione ottimale. Al contrario, il quadro strumenti curvilineo del veicolo si adatta sempre in modo ideale alla visuale del guidatore.

Importanti le dimensioni dello schermo: 12,3 pollici per avere a disposizione tachimetro, mappe, elenco telefonico e altre informazioni del veicolo, a seconda delle richieste del guidatore e delle singole preferenze. Perché un quadro del genere è anche personalizzabile.

Ogni singola informazione può essere visualizzata a schermo intero o in combinazione con altri contenuti. In questo modo, coloro che desiderano visualizzare la mappa di navigazione e la lista telefonica oltre al tradizionale tachimetro, riescono a farlo in modo agevole e comodo, effettuando le selezioni tramite il comando multifunzione al volante o il touchscreen dell’infotainment. È anche possibile eseguire uno zoom mirato sulla mappa di navigazione direttamente sul quadro strumenti – un’altra novità che debutterà nell’Innovision Cockpit di Touareg.

Ti potrebbe anche interessare...