L’impianto elettrico a 48 Volt diventa di serie

  • a8 48V

La nuova Audi A8 compie un passo in avanti in fatto di elettrificazione delle vetture: la prossima generazione presenterà il sistema elettrico a 48 Volt come impianto elettrico primario, ovvero tutte le A8 saranno esclusivamente ibride.

La nuova configurazione  comprende due componenti principali: in primo luogo, il BAS (Belt Alternator Starter, moto-alternatore a cinghia) raffreddato ad acqua che funziona da generatore di energia, recuperandola quando l’auto frena o rallenta; in esso è integrato anche un motorino d’avviamento tradizionale per l’avvio del propulsore termico esclusivamente a freddo. Il secondo elemento lo troveremo nel bagagliaio: una batteria agli ioni di litio, sempre a 48V, che funge da accumulatore di energia per il funzionamento “mild hybrid”. In parallelo, resta un impianto elettrico secondario con tensione a 12V per i servizi minori.

La nuova unità combina efficienza e comfort in un modo molto particolare: la nuova A8 può entrare nella modalità veleggiamento (“coasting”) in un intervallo di velocità compreso tra i 55 ed i 160 km/h, col propulsore termico spento fino a 40 secondi; non appena il guidatore preme sull’acceleratore, il BAS premette un riavvio immediato e confortevole. Il vantaggio di questo sistema è particolarmente evidente anche nella marcia cittadina caratterizzata da continue fermate: grazie al motore direttamente collegato al BAS, quando si riparte da una sosta il propulsore riparte immediatamente e con vibrazioni minime, accelerando senza alcun ritardo. 

Inoltre, il sistema di arresto del motore si attiva già alla velocità di 22 km/h, tipicamente quando ci si avvicina ad un incrocio. Ma a differenza di sistemi similari, la nuova ammiraglia di Ingolstadt , grazie alla connettività spinta, riesce ad identificare le diverse situazioni di traffico: ad esempio, quando la strada davanti è libera, il BAS avvia il motore a combustione convenientemente e tempestivamente, lasciando che l’Audi A8 si allontani rapidamente; con la funzionalità predittiva, non appena i veicoli di fronte ripartono, il motore termico dell’A8 si riavvia anche se il pedale del freno è ancora premuto.

Questo grazie ai dati di navigazione e alle informazioni fornite dall’insieme dei sensori installati, tra cui la fotocamera anteriore: il controllo del gruppo propulsore utilizza questi sistemi per decidere la soluzione più confortevole ed efficiente, permettendo alla A8 di ridurre il consumo di carburante fino a 0,7 litri per 100 chilometri.

La nuova ammiraglia Audi farà il suo debutto mondiale a Barcellona il prossimo 11 luglio, idem quindi per l’impianto elettrico principale a 48 V. Il primo di una lunga serie.

Ti potrebbe anche interessare...