Lamborghini Terzo Millennio: cambiano le regole del gioco

La tematica che spesso affrontiamo è quella dell’innovazione, della componentistica, sicurezza e manutenzione. Sono i nostri temi editoriali principali, per precisa scelta. tuttavia capitano anche quei momenti in cui restiamo a bocca aperta a prescindere. È il caso delle prime notizie davvero succulente su Lamborghini Terzo Millennio. Un salto nel futuro in collaborazione con il Massachussetts Institute of Technology (MIT) per dare forma a qualcosa che rasenta il visionario.

Si comincia dal non avere più batterie, ma supercondensatori (già la Aventador ne fa utilizzo) in grado di ovviare ai limiti di stoccaggio delle batterie elettriche. Potenza elevata e massimizzazione del ciclo di vita dei sistemi elettrici, per mantenere una potenza da hypercar ma avendo dalla propria il funzionamento completamente elettrico – e quindi, a emissioni zero. tutto questo passa, ovviamente, per i materiali: si comincia dalla carrozzeria, non più solo una scocca protettiva ma una copertura di superfici a nanocariche con componenti in carbonio. In pratica la stessa scocca sarebbe un accumulatore, con nanotubi integrati per stoccare l’energia elettrica. Addio alle batterie tradizionali e al problema del peso concentrato, insomma. Inoltre, si progetta di inserirvi un sistema di autodiagnosi di eventuali danni, sino addirittura all’autoriparazione grazie all’utilizzo di composti chimici pilotati automaticamente dalla vettura stessa.

Avete presente cosa accade nei film di fantascienza quando le astronavi si aggiustano da sole? Ecco, l’effetto è qualcosa di estremamente simile, anche se in piccolo: colmare microfratture della scocca potrebbe salvare da eventuali danni più importanti.

Immagina il futuro: Lamborghini Terzo Millennio

Comunque no, non è ancora abbastanza. Le prestazioni non vogliono assolutamente diminuire, nonostante l’assenza di un motore termico. Quattro motori elettrici, integrati nelle ruote, spingeranno l’auto con una trazione integrale che punta ad avere una elevata coppia. I motori separati hanno permesso al Centro Stile Lamborghini di puntare ad avere un design completamente differente, con una nuova gestione dei flussi aerodinamici, come è possibile vedere dalla clip che riguarda proprio la Lamborghini Terzo Millennio.

Arriverà mai davvero su strada? Non si sa. Per il momento è una sfida tecnica atta a scoprire e ricercare nuovi componenti da utilizzare sulle vetture di produzione. Ma chi sa che cosa potrebbe approdare tra le caratteristiche a listino delle auto del Toro, con queste premesse.

Ti potrebbe anche interessare...