Come cercare di proteggersi al meglio dai furti d’auto

  • Come cercare di proteggersi al meglio dai furti d'auto

Ci si impegna tanto, per curare la propria auto e per mantenerla al meglio, che quando se ne subisce il furto non si ha solo percezione del danno economico (spesso elevato), ma è qualcosa che colpisce anche emotivamente: piccoli oggetti personali possono essere custoditi all’interno, come un ricordo di un’esperienza, e a volte quello fa più male – almeno emozionalmente. L’assicurazione interviene, ove presente, ma ci sono anche tanti piccoli accorgimenti da poter adottare per cercare di ridurre le possibilità e i rischi. Se naprla direttamente la Polizia, durante l’evento Meeting of vehicle Identification Expert che ha visto l’incontro di 27 enti diP olizia, con partner Europol.

Tra i “nuovi ladri” annoveriamo oggi sicuramente soggetti molto più preparati rispetto al passato, ovvero non dobbiamo più pensare di poter incardinare il ladro nella figura anacronistica del soggetto poco colto e professionalmente non formato, che pone in essere un furto vestito di nero, indossando i guanti e cercando di rompere tutto e fuggire via nel più breve tempo possibile. Ad oggi i ladri moderni potrebbero sembrare in realtà più dei veri e propri tecnici informatici con peculiari formazioni, e potremmo eliminare dalla nostra immaginazione la figura passata.

Jammer, skniffer, laser scanner, Key programmer e molti altri strumenti ad alta tecnologia sono in testa ai marchingegni di moderno uso, e servono a portare le auto su due principali canali: la rivendita estera e quello dei pezzi di ricambio, con il minor danno possibile alla vettura. In tutto questo si può solo tentare di offrire meno sponde possibili per il furti della propria vettura…

10 consigli per cercare di evitare i furti d’auto

  1. Sembra banale ma non lo è: non allontanarsi dall’auto lasciando la vettura accesa o con le chiavi inserite nel quadro. Basta poco per “servire su unpiatto d’argento” la tentazione a chi la cerca.
  2. Non lasciare aperti finestrini o tettucci. Anche un piccolo spiraglio può offrire molte chances, per un professionista.
  3. Preferire parcheggi sorvegliati o in punti molto frequentati, in particolar modo di notte.
  4. Non lasciare le chiavi in vista, anche solo su un tavolino di un bar: possono essere “perse” in pochi istanti, oprese per duplicarne il codice.
  5. In luogo di questo, è bene proteggerle con apposite custodie, come quelle per le moderne carte di credito e bancomat.
  6. Piccoli tamponamenti possono essere la scusa per far scendere dalla vettura con la distrazione di un attimo. Portare sempre le chiavi con sé, anche in questi potenzialmente concitati momenti.
  7. Dotare la propria vettura di un sistema antifurto (satellitare o elettronico) può complicare la vita abbastanza da far desistere.
  8. Quando si chiude l’auto con il telecomando, verificare sempre di avere chiuso la vettura cercando di aprire la maniglia, non solo affidandosi ai rumori e ai lampeggi.
  9. In luoghi particolarmente affollati ma ricchi di potenziali punti ciechi, come i grandi posteggi dei centri commerciali, è meglio chiudere l’auto con la chiave manuale, per non rischiare di far intercettare elettronicamente il segnale di apertura e chiusura della vettura.
  10. Portare via anche gli oggetti di valore, come un navigatore, o evitare che possano essere in vista: non stuzzicare il can che dorme…

Ti potrebbe anche interessare...