Auto nuova, tutte le cautele quando si acquista

Quando arriva l’autunno, molte Case automobilistiche e concessionarie si preparano a lanciare importanti promozioni sulle auto nuove, in particolare modo sulle pronta consegna o km 0. Gli sconti legati a rottamazioni e permute fioriscono come se fosse primavera, più che verso l’inverno, anche indipendentemente dall’alimentazione di provenienza. Numerose soluzioni proposte per chi “dà dentro” la propria vettura, soprattutto quando si parla di rate.

Già, proprio le rate possono essere un elemento importante. I finanziamenti generano un circolo promozionale nel momento in cui ci si appoggia ad aziende finanziarie, spesso appartenenti allo stesso gruppo, che seguono quindi il cliente su più fronti. Si diffonde sempre di più la formula che permette di pagare a rate solo una parte della vettura, con il valore futuro garantito in fase di contratto. Il finanziamento può estinguersi a rata normale o con una maxirata (a sua volta finanziabile) per completare il pagamento. O la si può dare in permuta per una nuova, o restituirla alla concessionaria.

Insomma, sembra che l’offerta sia ampia, tanto più se al pacchetto si aggiungono non solo valori fisici, ma anche servizi: tagliandi gratuiti o a prezzi scontati, estensione di garanzia e a volte anche formule assicurative convenzionate con società specializzate. Il trattamento completo per il cliente che vuole entrare in concessionaria una sola volta e uscirne al completo.

Ma attenzione, banale a dirsi, ma… Nessuno regala mai nulla. Bisogna sempre prestare attenzione ai tassi d’interesse, che a fine della favola potrebbero far aumentare, e non di poco,l’esborso totale per la vettura. Così lo sconto potrebbe risultare compensato tra interessi e costi di finanziamento. Ecco un breve elenco di fattori di cui assicurarsi.

Le 5 cautele da avere quando si acquista un’auto nuova

  • Attenzione alla validità delle promozioni: a volte sono valide solamente per chi ha un usato da “dare dentro” in concessionaria, a chi un’auto dello stesso marchio, o solo per le auto in pronta consegna o giacenza.
  • Bisogna sempre capire se sono disponibili polizze assicurative accessorie e quale è la convenienza di queste rispetto a quella eventualmente già in essere e possesso.
  • Importante capire bene quali siano le percentuali di valore di tan e taeg, così da fare una valutazione dell’importo dovuto effettivo, così come se esiste una garanzia di valore dell’usato in caso di permuta finale della vettura.
  • Capire se ci sono sconti rispetto all’acquisto immediato o a rate, e se sono disponibili solamente su alcune versioni (magari le più costose del listino).
  • Confronto tra convenienza con anticipi o meno, e su quante rate è da spalmare la cifra.

Riassumendo: non è detto che i tassi di interesse offerti dalla casa automobilistica siano i più bassi sul mercato. Occorre valutare se la banca nella quale si è clienti possa praticare condizioni migliori. Parimenti, le polizze furto-incendio che spesso si possono inserire all’interno del finanziamento sono comode, ma occorre confrontare prezzi e, soprattutto, valori di franchigia. In ultimo, se la vettura in promozione appartiene a una linea o gamma che si approssima a essere pensionata in favore di un nuovo modello, si deve osservare anche l’immediata svalutazione che ne deriva.

Ti potrebbe anche interessare...