Ansia da ricarica per i proprietari di auto elettriche

Chi si informa sui vantaggi, sul lungo periodo, delle auto elettriche, osserva sempre un fondamentale elemento:la necessità di avere stazioni di ricarica idonee come posizione e numero. Per chi poi è proprietario, è stata coniata la una nuova definizione: range anxiety, ovvero l’ansia data dalla possibile autonomia chilometrica. Arriveremo a casa? Arriveremo a lavoro? Dov’è la prossima stazione di ricarica? Il timore di restare appiedati è sicuramente uno dei fermi mentali più importanti, quando si parla dell’acquisto di un’elettrica. I proprietari di queste vetture che usano l’auto per andare da casa a lavoro e ritorno, in prevalenza, sono particolarmente afflitti da quest’ansia. Succede meno a chi,invece, l’usa per viaggi lunghi.

Il sondaggio dell’Energy&Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano, e presentato recentemente in un convegno proprio a Milano,fotografa questi timori e identificala paura di restare senza energia come il primo pensiero non solo prima dell’acquisto e in fase di scelta, cercando la vettura con la migliore autonomia,ma anche quando si è a bordo della nuova automobile. Vittorio Chiesa, direttore dell’Energy&Strategy Group, accompagna la nota di comunicazione con queste parole:

I risultati del sondaggio evidenziano come ad oggi, nel mercato italiano, la disponibilità di un punto di ricarica domestica o sul luogo di lavoro sia condizione quasi indispensabile per vincere la range anxiety e convincere un privato all’acquisto di un’auto elettrica. Soprattutto perché la rete di ricarica pubblica è considerata adeguata solo dal 10% del campione.

Facile immaginare come si parli quindi di soddisfazione solo in grandi città e soprattutto solo nei centri cittadini, o in nuove aree attrezzate con tutte le strutture del caso. Continua quindi a restare il timore di restare “a secco” (metaforicamente parlando, in questo caso) il vero freno dell’espansione di queste vetture. Mentre molti restano quindi fedeli alle loro vetture o a motorizzazioni più classiche, nell’attesa che le cose migliorino.

Ti potrebbe anche interessare...