Anche Toyota ferma i test sull’auto a guida autonoma

Lincidente di Uber ha influenzato in maniera importante tutto il mondo dell’auto attualmente impegnato nello sviluppo e nei test su auto a guida autonoma. Ne è dimostrazione che anche Toyota abbia sospeso le sperimentazioni in USA, a seguito di quanto avvenuto a Tempe. La Casa giapponese non ha dato un motivo tecnico, quanto più che altro morale:

I nostri collaudatori potrebbero essere influenzati emotivamente da questo incidente.

Si mostra così una particolare attenzione umana ai team di ricerca e sviluppo, e il desiderio sembra quello di far “smaltire” l’impatto iniziale della notizia. Nel frattempo però, anche l’ex segretario di Stato Usa per i trasporti Antony Foxx ha puntato il  dito sulla sicurezza stradale, e di quanto vada ,mantenuta alta l’attenzione. I segni che arrivano dall’industria sono in effetti contraddittori: pare che Apple abbia difatti incrementato il numero di vetture attualmente in prova, salendo da 27 a 45. Al contrario, Waymo (dipendenza di Google) ha drasticamente ridotto le vetture, da 100 del giugno 2017 alle 24 delle ultime settimane.

Le flotte di auto a guida autonoma sulle strade californiane sono miste e con diverse importanze numeriche. Le vetture in prova sono 105 per Gm, in testa a tyutte. Segue Apple, Tesla, Uber, Waymo e Drive Ai.

Come reagiranno gli altri costruttori a questi cambiamenti, e a questo incidente, ancora non è noto. Solo le prossime settimane potranno dare uno spaccato migliore di questo evento e di cosa comporterà in termini di ricerca e sviluppo.

Ti potrebbe anche interessare...