30 anni di Ferrari F40

Fu l’ultima vettura della Casa di Maranello a portare la firma il grande Enzo Ferrari. Si tratta della Ferrari F40, uscita il 21 luglio 1987, ed entrata di diritto a fare parte di un immaginario collettivo che ha rappresentato un’epoca. Nata come celebrazione del quarantesimo anniversario della Casa di Maranello, si trattava in quel momento della massima espressione tecnologica il cavallino rampante potesse mettere in strada. E allo stesso tempo era un perfetto connubio con l’origine che la legava a competizione strada. Si trattava infatti di un’estrema derivazione della 308 GTB virgola unità col prototipo della 288 GTO evoluzione. Un capolavoro, un simbolo, un’epoca è uno stile che saltano alla mente solo a pronunciarne nome.

Tra gli artefici della F40 che, in occasione di questo importante  trentesimo compleanno, dalla Ferrari vengono ricordati:  si tratta di  Ermanno Bonfiglioli, in quell’epoca responsabile progetti speciali, Leonardo Fioravanti, collaborante con Pininfarina al design, e Dario Benuzzi, che fu collaudatore dell’auto.

Le parole di Bonfiglioli ricordano momenti in cui nessuno sapeva nulla della vettura, nessuno aveva ancora vista, se non Enzo Ferrari & i suoi stretti collaboratori. Era una scelta di segretezza piuttosto insolita per l’azienda, ma sicuramente tu qualcosa che colpì particolarmente dal punto di vista stilistico.

Fioravanti invece, ricorda come fu proprio la linea proporzionalmente aggressiva della F40 a darne immediata sensazione di eccezionalità dei contenuti tecnici come velocità leggerezza ed elevate prestazioni.

Benuzzi  se devi ricordare i primi momenti alla guida, l’estrema precisione della sterzata in connubio con la tenuta stradale ben sopra la media dell’epoca, senza dimenticare la potenza dei freni e la leggendaria intensità dell’acceleratore che raggiunsero livelli all’epoca ineguagliati per quella che era una vettura stradale.

La Ferrari F40 oggi

E oggi che cosa accade ai fortunati possessori di una Ferrari F40? Accade di possedere un gioiello della scienza e della tecnica automobilistica, qualcosa da trattare sempre con cura per mantenerlo al suo meglio e continuare a tramandare alle future generazioni di appassionati della Rossa.

Ti potrebbe anche interessare...